Creatività


Credo che nulla meglio di questa immagine possa descrivere la mia concezione di “creatività”. La maggior parte delle idee che sviluppo quando mi dedico alla composizione di racconti e testi brevi, proviene infatti da frammenti visivi, olfattivi o uditivi che il mio cervello coglie nei momenti più vari e disparati, con o senza piena consapevolezza.
La realtà che osservo, le conversazioni che intrattengo con amici e sconosciuti, le scene dei film che guardo o i testi delle canzoni che ascolto. Tutto va a sedimentarsi in un anfratto misterioso della mia coscienza, per poi risollevarsi quando meno me l’aspetto, probabilmente perché (almeno mi piace pensarlo), è arrivato il tempo in cui cogliere quell’idea che la vita aveva seminato dentro di me, nell’attesa che giungesse il momento propizio a raccogliere i fiori germogliati.
Credo che ci sia un bacino infinito di storie ed emozioni da cui attingere. Storie che ognuno di noi deve accogliere, preservare e raccontare nella maniera e con i mezzi che gli sono più congeniali. Io ho scelto la scrittura, un’arte che mi permette di provare un’appagante sensazione di libertà e di apprezzare la complessità del “mistero della creazione” che sento scorrere nelle dita quando battono sulla tastiera o impugnano una penna biro.
Sono madre di un testo che curo con profonda dedizione e con immenso amore, come fosse un figlio.

E per voi, invece, cos’è la creatività?
Da cosa scaturisce il vostro processo creativo?
Quali sono le idee sulle quali preferite soffermare la vostra attenzione? Da cosa vi sentite ispirati?
Sarebbe bello parlarne.
Se vi va, mi trovate qui. 🙂

Annunci

9 thoughts on “Creatività

  1. Belle domande 🙂
    Per quanto mi riguarda, c’è molta differenza tra l’origine dei racconti e delle poesie.
    Per i primi, tranne quando sono autobiografici, utilizzo esclusivamente la fantasia: la mia mente si abbandona a un mondo irreale, e le mani iniziano a scrivere da sole (quasi sempre, nemmeno io so cosa ne verrà fuori).
    Un altro paio di maniche, invece, per le poesie, generalmente molto introspettive; in quel caso, esprimo le sensazioni che sento sulla mia pelle e nel mio cuore.

    1. Ciao Vittorio!
      Comprendo benissimo la differenza. C’è stato un periodo (tantissimi anni fa) in cui anche io mi dilettavo a scrivere poesie, molto introspettive e molto “libere”. Per la narrativa, preferisco cimentarmi in storie che sappiano di vita reale, con elementi quanto più veritieri possibili, anche drammatici se necessario. Non riesco ad allontanarmi troppo dalla realtà delle cose, mi piace “sognare” attraverso la lettura e la scrittura cose che potrebbero accadere. Ma ammiro moltissimo che riesce a svincolarsi da questo genere, definendo dettagli ed evoluzioni anche molto distanti da quelle che siamo abituati a vivere. 🙂

  2. Ovviamente per me creatività è… Cucinare! Cucinare dolci non solo buoni ma anche belli. Da ragazza scrivevo poesie ma ora tutti i miei sentimenti li “materializzo” in cucina 😉 e chi li mangia ha una parte di me e del mio amore…
    Grazie per il bel post che fa pensare.

    1. Ciao, Welda. Anche la cucina è un’arte, a mio parere una Signora arte! Anche a me piace molto cucinare. Non è di sicuro la materia in cui esprimo la mia massima creatività, ma adoro sperimentare nuove ricette e provare nuovi sapori. 🙂 Sono molto golosa e non dico mai di no a una bella e invitante fetta di torta! *_*
      Grazie a te per essere passata di qui! :*

  3. Anche io credo che si assimili molto dalle esperienze e che ad un certo punto ogni cosa,rielaborata,vesta colori e note nuove per poi esprimersi. Per me scrivere o rielaborare immagini ė come permettere ad energie armoniche di espandersi,abbracciando sentimenti da donare a tutti. ☺

    1. Molto bella l’immagine dell’energia armonica che hai evocato. 🙂 Concordo con te, si tratta esattamente di un flusso di energia che invade ogni cellula del corpo e aiuta a star bene. Sicuramente è una delle cose della vita a cui sarebbe opportuno dedicare il giusto tempo. Potremmo avere solo giovamento. 🙂
      Un bacio e grazie per essere passata!

      1. Grazie a te per questa opportunità. Forse ė istintivo ricercare quell’energia armonica e condividerla. Allora diventiamo inconsapevoli trasmettitori di vita. ☺

  4. Secondo me la creatività nasce da tutto quel bagaglio di esperienze e pensieri che ci portiamo dietro…nasce dalla nostra stessa volontà di lavorare per elaborare meglio ciò che abbiamo vissuto…spesso mi concentro su di una semplice storia da poter scrivere, ma finisce che mi ci perdo… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...