“Nella stanza misteriosa”, di Frances Hodgson Burnett

Nella stanza misteriosa” è il titolo italiano che ho ritenuto opportuno conferire al racconto breve dell’autrice anglosassone Frances Hodgson Burnett “In the closed room“. Il libro è incentrato sull’avventura di una ragazzina, Judith, all’interno di una villa abbandonata in cui si trasferisce con i genitori durante il periodo estivo. Judith è una bambina molto particolare: introversa, dalla personalità schiva e taciturna, è al contempo dotata di grande sensibilità e bontà d’animo. Nel corso della narrazione, Judith entrerà in contatto con una bambina che ha all’incirca la sua età, il cui nome rimane ignoto, la cui presenza in quella casa è avvolta nel totale mistero. Continua a leggere ““Nella stanza misteriosa”, di Frances Hodgson Burnett”

Occasioni da cogliere al volo

Ci sono occasioni che ti si presentano poche volte nella vita, che ti sfrecciano davanti agli occhi assumendo la strana forma di un post su Facebook che avrebbe potuto anche sfuggirti, perdendosi tra le altre parole e immagini che affollano la sezione Notizie.

La traduzione in francese di questo libro per ragazzi è stata proprio una di quelle occasioni. Mi ci sono tuffata, a capofitto e con il solito entusiasmo che mi accompagna quando inizio a lavorare su una proposta che mi ispira e che mi appassiona.

Sono stati giorni intensi, la scadenza per la consegna era strettissima e le leggende da tradurre davvero tante, ma l’eccitazione di cui mi riempivo man mano che il libro iniziava a prender forma e mi venivano mostrate le illustrazioni che avrebbero accompagnato i racconti, riaccendeva ogni slancio, cancellando ogni fatica.

Continua a leggere “Occasioni da cogliere al volo”

Un racconto bellissimo, scritto con maestria e grande sensibilità

Buon pomeriggio a tutti e ben ritrovati.
Oggi mi piacerebbe parlarvi di un racconto brevissimo ma intenso, che potrete leggere in pochi minuti ma che vi resterà nel cuore per molto di più. Sto parlando di “25 marzo 1911“, racconto scritto da Esther Pellegrini in occasione delle celebrazioni dell’8 marzo.
È trascorso più di un mese da quella ricorrenza, e avrei voluto davvero parlarvi prima di questo scritto (che ho letto in anteprima in quanto ho curato l’impaginazione e la pubblicazione in e-book), ma purtroppo, per tempi puramente tecnici, non mi è stato possibile.
Ciononostante, vi invito caldamente a scaricarlo, quando possibile (è gratuito) e a goderne.

Ebbene, ho letto questo racconto tutto d’un fiato, trascinata dalle descrizioni curate ed efficaci e dalla bravura di questa autrice di cui ho già apprezzato altri lodevoli scritti (tra cui la raccolta “Profumo d’America e altri racconti” la cui recensione potete leggere a questo link). Un evento, quello dell’incendio della fabbrica Triangle avvenuto il 25 marzo 1911, di cui molti avranno sentito parlare, specialmente durante la ricorrenza annuale dedicata alle donne. Continua a leggere “Un racconto bellissimo, scritto con maestria e grande sensibilità”

Elogio del lettore intelligente

Sacro sia il lettore che non si lascia influenzare dalle mode del momento,
che non spegne il cervello e la propria capacità di pensiero
alla vista di una fascetta gialla o di cinque stelline luminose.

Sacro sia il lettore che dà una possibilità anche a generi che sente meno vicini,
che non rifiuta a priori l’alternativa,
che ha la curiosità di esplorare e lasciarsi stupire dalla “diversità”.

Sacro sia il lettore che non si lascia persuadere dai fenomeni del momento,
che sa identificare chi si improvvisa in un ruolo che gli è estraneo
e riconoscere chi invece, provvisto di passione, talento e competenza
sta cercando di guadagnarsi a fatica il giusto riconoscimento. Continua a leggere “Elogio del lettore intelligente”

“Sii come me, e diversa da me”

Buongiorno a tutti. Come state?
Spero abbiate trascorso una piacevole settimana e vi stiate preparando a un week-end altrettanto piacevole. Io sono in attesa della mia nipotina di quattro anni che al momento è in viaggio con il suo papà, la sua mamma e il suo fratellino in grembo. Trascorreranno con me e il mio compagno cinque giorni e non vedo l’ora di riabbracciarli e portarli in giro per la città. ❤ Voi, invece, che programmi avete?

Con mia grande sorpresa e contentezza, oggi la casa editrice con cui collaboro da un po’ anche in veste di traduttrice, ha attivato un’offerta di cui spero vorrete approfittare. La raccolta “Primavera di racconti” pubblicata dalla Panesi Edizioni circa un anno fa e in cui è presente anche un mio scritto, oggi è totalmente gratuita su tutti gli store online.
Nel mio racconto “Sii come me e diversa da me“, affronto un tema molto delicato, quello dell’anoressia, attraverso gli occhi dell’adolescente che ne soffre e del padre che, dopo esserne venuto a conoscenza, le offre tutto il supporto e l’amore necessari per vincere questa terribile bestia.
Un racconto che chi lo ha letto ha definito “toccante e pieno di speranza” e che spero avrete voglia di leggere anche voi, condividendo le vostre impressioni e i vostri pensieri.
Un grazie di cuore a chi la scaricherà. ❤ Di seguito trovate l’incipit. Continua a leggere ““Sii come me, e diversa da me””